“Lideanuova” analizza Il degrado della politica dei nostri giorni…

“Lideanuova” analizza Il degrado della politica dei nostri giorni…

1475
0
CONDIVIDI
FacebookTwitterGoogle+WhatsAppEmailCondividi

Sono giorni di fermento a Palermo,la campagna elettorale sta per entrare nel vivo e non sono già mancati colpi di scena e battute ad effetto.Tra chi sceglie i social per farsi propaganda e chi preferisce i metodi tradizionali, l’unica certezza è che ad oggi la stragrande maggioranza dei Palermitani voterebbe il “meno peggio”,il parente o l’amico,o peggio ancora,non voterebbe affatto.I partiti tradizionali,accorgendosi della brutta aria che tira in città si sono annidati dentro coalizioni formate da liste “civiche” cercando di aggirare la ritrosia che si avverte sovente.L’unica vera certezza è che,a pochi mesi dalle elezioni,vi sia un’incapacità evidente di proporre politiche virtuose contro gli sprechi dovuta principalmente ad un degrado morale e culturale.La vera preoccupazione, e il fenomeno che si dovrebbe cercare di contrastare in tutti i modi,è la tendenza a candidarsi da parte di gente senza programmi e senza idee che, in tempo di crisi, spera di trovare un impiego, percependo stipendi e gettoni di presenza, pur non avendo intenzione di produrre nulla nell’interesse pubblico. Questa tendenza viene ancora più accentuata da candidati a sindaco che stanno portando avanti campagne elettorali con alla base politiche occupazionali riferite soltanto alle clientele e promesse di impiegare pubbliche risorse soltanto per favorire gli amici degli amici. Si cavalca l’onda del malcontento e molti individui preferiscono essere dolcemente presi in giro con promesse clientelari che, si sa già a priori, non potranno essere mantenute.Sì, perché paradossalmente accanto allo slogan (professato da più o meno tutti i candidati a sindaco) di rappresentare il cambiamento,si nota soltanto tanta incoerenza e un’incapacità di proporre alternative concrete di sviluppo e innovazione della nostra città.Come si fa a sperare che il cambiamento arrivi proprio da figure che si circondano di politici e dirigenti pubblici che hanno portato la nostra città ad avere un tasso di disoccupazione tra i più alti d’Europa?

La soluzione sarebbe semplice e davanti gli occhi di tutti, cioè una presa di coscienza collettiva e il coraggio di portare avanti la forza delle idee,con iniziative nei settori economici principali (turismo, mobilità, infrastrutture, sport) nell’ interesse pubblico e non solo dei cosiddetti “cerchi magici” e gruppi di potere.Tutto ciò però avrebbe un costo,ovvero la rinuncia da parte di diversi “mostri sacri” (e il termine mostri non è di circostanza) all’esaltazione personale, a ricchi compensi e soprattutto al potere. 

In questo panorama politico in cui vi è un’assoluta assenza di responsabilità e serietà, quale contributo puoi offrire TU alla città di Palermo? COMMENTA e CONDIVIDI  l’articolo  e CONTATTA i responsabili del Movimento “Lideanuova” per avere un incontro, un confronto costruttivo  e con loro avviare insieme un percorso di crescita politica.

NON CI SONO COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO